Mobility Manager aziendale: il progetto per favorire la mobilità sostenibile
L’iniziativa ha coinvolto 8 aziende reggiane e circa 3000 dipendenti ed è stata premiata da AIF- Associazione Italiana formatori per la “crescita culturale della collettività”. "Come Unindustria abbiamo voluto coinvolgere anche l’Amministrazione comunale di Reggio Emilia nella promozione di un tavolo permanente di confronto e condivisione di progetti virtuosi e incentivanti per le imprese associate". Ha affermato il Vice Presidente Fabrizio Benassi.
Sostenibilità Territorio e Urbanistica
Per salvare questo contenuto devi accedere all'area riservata
02/11/2021
Mobility Manager aziendale: il progetto per favorire la mobilità sostenibile

Unindustria Reggio Emilia ha realizzato un progetto volto a promuovere la mobilità sostenibile tra le imprese reggiane. Partendo dalla necessità di assistere le aziende associate negli adempimenti del DM Rilancio 2020, che prevede la nomina del Mobility Manager Aziendale per le organizzazioni con più di cento dipendenti e con sede nei comuni Capoluogo o con più di 50.000 abitanti, ha avviato un percorso per sviluppare la capacità di gestione della mobilità sostenibile e raggiungere, attraverso una formazione adeguata, maggiore consapevolezza del tema e competenze organizzative e strategiche.

L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con Travel for Business, società che si occupa di business travel e mobility management e ha visto nel primo anno di attivazione il coinvolgimento di otto importanti aziende associate: Casa di cura Villa Verde, Cellularline, Comet, Coopservice, Kohler, Ognibene, Pregel, Walvoil, per un totale di circa 3000 collaboratori.

Ad una prima fase di formazione rivolta ai manager aziendali è seguita una fase di analisi della mobilità delle imprese ed una successiva di orientamento strategico per la predisposizione del Piano di Spostamento Casa/Lavoro aziendale. Questo percorso ha permesso alle imprese di orientarsi su soluzioni come il decongestionamento del traffico nelle aree urbane con riduzione dell’uso del mezzo privato individuale e scelta di mezzi più sostenibili, il miglioramento di servizi e dei costi di mobilità per i collaboratori, anche attraverso l’uso delle tecnologie innovative. Inoltre, il modello formativo e il focus group appositamente ideato ha rafforzato l’ascolto delle esigenze di mobilità dei dipendenti e ha consentito di identificare i compiti e le figure professionali interne all’azienda per la mobilità sostenibile.

L’iniziativa ha ottenuto un ottimo riscontro tanto da ricevere la Menzione Speciale “Crescita culturale della collettività” all’interno del premio AIF, Associazione Italiana Formatori, per l’eccellenza nella formazione 2021. Un titolo prestigioso che riconosce l’impegno di Unindustria Reggio Emilia e Travel for Business per aver sviluppato un progetto generativo di “nuova cultura per la mobilità sostenibile aziendale”.  

La menzione speciale per il progetto di Mobility Manager Aziendale onora il nostro progetto ma soprattutto le nostre imprese per la sensibilità dimostrata verso le diverse tematiche della sostenibilità. Come Unindustria abbiamo inoltre voluto coinvolgere l’Amministrazione comunale di Reggio Emilia, in particolare l’Assessorato alla mobilità sostenibile e il mobility manager d’area, nella promozione di un tavolo permanente di confronto e condivisione di progetti virtuosi e incentivanti per le imprese associate. La sostenibilità è parte integrante della responsabilità sociale d’impresa ed è importante che le buone pratiche vengano fatte conoscere per stimolare nuovi comportamenti virtuosi.” afferma Fabrizio Benassi Vicepresidente di Unindustria Reggio Emilia con delega a Territorio e Infrastrutture.

A chi rivolgersi

Bruno Marconi
Bruno Marconi
Responsabile
Area Territorio e Urbanistica
0522 409730 Scrivimi
Per salvare questo contenuto devi accedere all'area riservata