Sicurezza sul lavoro: corso di aggiornamento sulle novità della Legge n. 215/2021
Il corso, suddiviso in tre giornate, approfondirà i cambiamenti introdotti nella gestione delle attrezzature, la postura nella postazione di lavoro, la gestione in emergenza della sicurezza antincendio.
Salute e Sicurezza sul Lavoro
Per salvare questo contenuto devi accedere all'area riservata
13/01/2022
Sicurezza sul lavoro: corso di aggiornamento sulle novità della Legge n. 215/2021

Check-Up Service organizza nel mese di marzo un corso di aggiornamento rivolto ai responsabili ed addetti del servizio prevenzione e protezione di tutti macrosettori codice Ateco.  

1° Incontro - 17 marzo 2022 ore 14.30-18.30

I cambiamenti nella gestione delle attrezzature indotti dall’applicazione della Legge n° 215 del 17 dicembre 2021 

L’obiettivo dell’incontro formativo è rispondere al pressante obbligo legislativo introdotto dalla legge n°215 del 17 dicembre 2021 attraverso la puntuale applicazione dei precetti tecnico/normativi che sottostanno alla efficiente gestione dei dispositivi di sicurezza obbligatori delle diverse macchine.

In considerazione del presumibile aumento del volume generale della vigilanza in materia di tutela della salute nei luoghi di lavoro, anche da parte di enti diversi dalle AUSL (Ispettorato Territoriale del Lavoro) e dell’introduzione della perentoria sospensione dell’attività imprenditoriale per violazioni del D.Lgs.81/08 definite gravi, tra le novità introdotte dalla legge emanata nel dicembre 2021, spicca in particolare la motivazione che determina l’emanazione di un provvedimento di sospensione dell’attività quale l’omessa vigilanza in ordine alla rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo.

Al di là delle procedure applicative di tale disposto di legge, che di per sé introducono nuovi obblighi organizzativi per le imprese, la locuzione rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza è una delle violazioni più ricorrenti negli atti emanati storicamente dall’organo di vigilanza per quanto riguarda la sicurezza delle macchine.

La marcata attenzione che la nuova legislazione pone in essere per questa “evenienza”, impone una nuova e puntuale conoscenza della corretta applicazione e gestione delle protezioni di sicurezza in dotazione delle macchine

In particolare, la distinzione tra le diverse tipologie di riparo e i diversi dispositivi di sicurezza utilizzati anche in combinazione tra di loro, è la base fondamentale per assicurare il rispetto del nuovo precetto normativo. Tale distinzione non può sottacere il corretto utilizzo delle protezioni, che mette in relazione l’efficacia delle protezioni stesse con l’operatività prevista delle macchine anche nelle fasi di manutenzione regolazione e/o controllo (piazzamento).

Divo Pioli, già Coordinatore presso il Servizio Prevenzione e Sicurezza sul Lavoro della AUSL di Reggio Emilia con incarico di Referente provinciale dell’Area Disciplinare di sicurezza del lavoro e Responsabile del comitato tecnico del Dipartimento di Sanità Pubblica; Coordinatore del gruppo Regionale Edilizia nonché componente della cabina di regia nazionale; Componente del gruppo Regionale Macchine; Dal 2011 al 2020, incarichi di docenza presso Università di Parma – corso “La Sicurezza delle Macchine”.

2° Incontro - 22 marzo 2022 ore 14.30-18.30

Sistema muscolo scheletrico: panoramica generale

Analisi dell’arto inferiore, anatomia, fisiologia e biomeccanica di: anca, ginocchio, caviglia; patologie legate all’articolazione dell’anca, ginocchio e caviglia in ambito lavorativo; come prevenirle; trattamento conservativo e chirurgico.

Postura seduta: analisi della postura seduta; riconoscere una cattiva postura seduta; analisi della muscolatura che interviene in una corretta postura seduta; valutazione degli angoli fisiologici per mantenere una corretta statica; imparare ad autocorreggere un atteggiamento posturale errato; organizzazione del piano/tavolo di lavoro per riuscire a mantenere ed agevolare una postura seduta corretta; esercizi per scaricare le articolazioni più soggette a stress posturali.

Il docente
Sara Gozzi, Dottoressa in Scienze delle Attività Motorie e Sportive. Master in posturologia Clinica. Chinesiologa. Posturologa. Specializzata in attività preventiva e recupero funzionale. Professionista certificata “Back School” (scuola della schiena). Docente certificata per sicurezza, prevenzione e posture corrette sui luoghi di lavoro.

3° Incontro - 24 marzo 2022 ore 14.30-18-30

  • Le significative novità introdotte dalla Legge 17 dicembre 2021 n. 215
  • Il Decreto Interministeriale 02 settembre 2021: Gestione in esercizio ed in emergenza della sicurezza antincendio
  • Eventuali novità e interpretazioni a seguito di tali dispositivi legislativi 

La legge 17 dicembre 2021 n. 215 (conversione in legge del Decreto Legge 21 ottobre n.146), ha introdotto importanti novità in materia di vigilanza nei luoghi di lavoro e in materia di Organismi paritetici e partecipativi.

Previste sospensioni dell’attività imprenditoriale a seguito di gravi violazioni in materia di sicurezza e igiene del lavoro, tra le quali  viene introdotta l’omessa vigilanza in ordine alla rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza o di segnalazione o controllo, con conseguenti  nuovi obblighi e prerogative del Preposto che dovrà essere individuato formalmente, formato e aggiornato in modo periodico.

Sulla base di tale novità normativa, diviene di fondamentale importanza l’individuazione dei dispositivi di sicurezza e la creazione di una procedura puntuale, per quanto i controlli da eseguire in ordine alla rimozione di tali dispositivi. 
Introdotte novità per quanto riguarda la formazione, in particolare di tutti i datori di lavoro, con la prospettiva di un riordino complessivo della materia e puntualizzato il concetto di addestramento.

Il Decreto Interministeriale 2 settembre 2021 ( che entrerà in vigore il 04 ottobre 2022) nasce dall’esigenza di dare attuazione a quanto disposto dall’art.46, comma 3 del D.lgs. 81/08 che prevede l’adozione di uno o più decreti concernenti, tra l’altro, l’individuazione dei criteri per la gestione delle emergenze nonché la definizione delle caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, compresi i requisiti del personale addetto, la sua formazione e l’aggiornamento periodico, sostituendo le vigenti diposizioni in materia contenute nel decreto del Ministro dell’interno del 10 marzo 1998. 

Sarà cura del docente informare i partecipanti di eventuali e ulteriori novità normative o interpretative che sicuramente saranno necessarie all’attuazione delle suddette novità.  

Il docente 
Roberto Veroni già Tecnico della Prevenzione Coordinatore presso l’AUSL di Reggio Emilia, Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro. Componente del gruppo Agricoltura, gruppo Edilizia e gruppo Infortuni provinciale. Referente provinciale e componente regionale del gruppo Incidenti Stradali. Referente di zona per l’ufficio di Correggio (RE). Docente in materia di Sicurezza e Igiene del Lavoro dal 1997.


 

Dettagli del corso

Il corso si svolgerà presso la sede di Unindustria Reggio Emilia, via Toschi, 30/a - Reggio Emilia.

La quota oraria del corso costituisce solo una percentuale del monte ore complessivo previsto per l’aggiornamento degli RSPP e ASPP. Sarà possibile ne anche ad un solo incontro o due incontri.

A chi rivolgersi

Prospero Ferrarini
Prospero Ferrarini
Check-Up Service Srl
0522 369015 Scrivimi
Per salvare questo contenuto devi accedere all'area riservata