Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
13
mar
2019
Walvoil collabora alla mostra La Fabbrica del Futuro.
 
$titolo

E’ stata inaugurata mercoledì 13 marzo presso il Museo del Patrimonio Industriale di Bologna la mostra ‘La Fabbrica del futuro’, cui ha collaborato anche Walvoil.
Promossa dall’Associazione Amici del Museo, di cui fa parte anche l’azienda reggiana, la mostra, spazio laboratoriale permanente e previsto in costante evoluzione, ha lo scopo di mettere in evidenza il profondo cambiamento che l’industria 4.0 sta portando nei luoghi di lavoro, sempre più luoghi di interconnessione tra il mondo materiale e quello digitale.
Partendo dalla sua mission di sostegno al progetto culturale del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna e di promozione e valorizzazione della cultura e della formazione tecnica, l’Associazione Amici ha concepito questo spazio come un laboratorio interattivo e multimediale per documentare le linee di sviluppo che stanno profondamente modificando l’ambiente e l’assetto produttivo e organizzativo delle fabbriche del nostro territorio.
Le fabbriche si stanno trasformando grazie a tecnologie digitali, automazione applicata ai processi produttivi, gestione di flussi di informazione sempre più sofisticati e complessi in luoghi aperti, che dialogano costantemente con il mondo esterno per essere in grado di anticipare le necessità produttive delle aziende e di proporre soluzioni e innovazioni in continuo aggiornamento.
Questo nuovo modo di intendere la fabbrica fa evolvere definitivamente il ruolo della persona, che farà la differenza grazie al suo crescente sapere, saper fare e sapere essere.
L’obiettivo del nuovo spazio laboratoriale è di riflettere su tutti questi processi e di offrire simulazioni e contenuti per attrarre le nuove generazioni e renderle più consapevoli del valore strategico del settore industriale del nostro territorio.
La Fabbrica del Futuro è un laboratorio articolato in 5 isole tecnologiche: la Simulazione, la Realtà Virtuale, l’Additive Manufacturing, l’Automazione Industriale e i Big Data che sintetizzano le principali tecnologie abilitanti di Industry 4.0.
Walvoil ha collaborato allo sviluppo del tema Additive Manufacturing sia con prototipi in esposizione, che con un video dedicato ai vantaggi della tecnologia e alle innovazioni che questa prospetta nel settore oleodinamico. Vantaggi, che coinvolgono gli ambiti della comunicazione, favorendo l’anticipazione dell’idea attraverso mock up in polimero; della prototipazione, riducendo il time to market con prototipi in fusione funzionanti senza investire in costose attrezzature di produzione; e dell’innovazione, favorendo la realizzazione di nuove funzioni e performance grazie alla stampa 3d di parti metalliche decisamente sfidante.
Walvoil, dal 2015 parte di Interpump Group e presente in territorio reggiano con headquarters ed altre cinque sedi, è radicata anche sul territorio bolognese grazie alla fusione con Hydrocontrol, brand di cui ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario.
Collaborano al progetto: Ansys, Ayno, Boguard, Bonfiglioli, Cineca, Euclide, Ima, Lamborghini, Mediamorphosis, Nec, 8k, Philip Morris, Politecnica, Rockwell Automation, Simic, Unifor, Università di Bologna e Walvoil.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF