Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
09
ott
2020
SIFÀ sostiene l’imprenditorialità giovanile: rinnovata la partnership con UNIMORE per il progetto TACC
 
$titolo

SIFÀ crede molto nelle potenzialità e nell’intraprendenza dei giovani e, in partnership con BPER Banca, ha scelto di rinnovare l’accordo con l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE) per il progetto TACC (Training for Automotive Companies Creation), l’innovativo percorso di formazione accademica dedicato all’imprenditorialità per il settore dell’automotive e della mobilità. Oggi il progetto, alla sua terza edizione, riparte in presenza con l’inaugurazione ufficiale avvenuta venerdì 2 ottobre presso il Tecnopolo di Modena, dopo uno slittamento di circa sette mesi causato dall’emergenza sanitaria.
L’iniziativa promossa da UNIMORE e da AVL – impresa globale leader per lo sviluppo, la simulazione e il collaudo di sistemi powertrain – si colloca all’interno dell’International Academy for Advanced Technologies in High-Performance Vehicles and Engines di UNIMORE ed è parte integrante dell’Automotive Innovation Hub, ovvero del polo nato a Modena nel 2017 con l’obiettivo di tener traccia dei trend che guidano alla trasformazione del settore automobilistico, come l’auto elettrica, la connettività, la guida autonoma e le nuove forme di mobilità alternativa.
TACC si inserisce in un contesto in rapida evoluzione e sviluppo: un progetto unico nel sistema accademico italiano, dedicato alle giovani eccellenze che desiderino accrescere le proprie potenzialità nell’imprenditorialità e nell’innovazione del settore automobilistico. I 30 studenti selezionati, anziché 40 come nelle edizioni precedenti al fine di garantire il rispetto delle condizioni di sicurezza e di distanziamento interpersonale, sono incoraggiati a sviluppare una propria idea di start-up attraverso un percorso accademico impartito in lingua inglese e gestito da docenti universitari, manager e imprenditori, che offre loro anche la possibilità di partecipare a project work, meeting aziendali e laboratori.

Nel corso della giornata di inaugurazione alcuni dirigenti d’azienda hanno discusso in merito alle sfide affrontate dalle industrie automobilistiche in questo delicato momento storico e agli scenari di innovazione del settore dell’automotive e della mobilità anche con l’obiettivo di “ispirare” gli studenti partecipanti al progetto. Roberto Parlangeli, Direttore Centrale - Chief Customer Officer di SIFÀ, ha tenuto un intervento e parteciperà all’intero corso in qualità di “Mentor” del progetto evidenziando temi e scenari presenti e futuri della “The new face of Mobility” e raccontando ai presenti anche il nuovo paradigma della “Circular Mobility” ideato da SIFÀ: “I ragazzi di oggi hanno l’entusiasmo giusto e la freschezza, ma anche curiosità e competenza. Anche per questo seguiamo direttamente progetti universitari e stiamo inserendo giovani ingegneri nei nostri programmi di tirocinio e attività formative, coinvolgendoli in progetti con sguardo al futuro pur nel miglioramento continuo del presente. Solo mirando a un “presente perfetto” si possono raggiungere gli obiettivi di medio e lungo periodo”. Il pomeriggio si è poi concluso con il primo workshop di Design Thinking.
SIFÀ, una delle società italiane più innovative nel settore del noleggio a lungo termine, aveva già collaborato nell’ambito del progetto TACC come sponsor nel 2019. L’azienda si mostra dunque ancora una volta vicina ai giovani talenti, condividendo con l’Università gli stessi obiettivi di supporto alle eccellenze del territorio, di innovazione tecnologica e di attenzione alla mobilità del futuro, in completa sinergia con i valori e la filosofia dell’azionista di maggioranza BPER Banca, gruppo bancario fortemente radicato nell’area emiliana.
Per questa edizione SIFÀ parteciperà a tutte le principali fasi del percorso e farà parte della Commissione di valutazione dei business case presentati alla fine del programma e potrà decidere di investire eventualmente su alcuni dei progetti di creazione d’impresa ideati dagli studenti.

 

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF