Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
13
mar
2018
Regia Store: il simbolo di Reggiana Calcio arricchito con pezzi d’ambulanza Olmedo.
 
$titolo

Dopo circa 15 mesi dal giorno di apertura l’official Store di Ac Reggiana 1919 non ha smesso di stupire e le sorprese sono finite.
Una scommessa a favore della città, quella intrapresa dallo storico Club calcistico di Reggio Emilia nato nel 1919 (prossimo al festeggiamento del centenario) in partnership con il Main Global Partner Olmedo, nell’attuazione di un modello sinergico d’impresa mai visto prima in un ambito di calcio professionistico. Pionieri ancora una volta qui a Reggio Emilia, di una idea innovativa, come fu per il primo storico stadio di proprietà in Italia, costruito proprio per la Reggiana a Reggio Emilia nel lontano 1996. L’offical Store, in questo modello sperimentale di business, non rappresenta solo un punto vendita di merchindising ufficiale, ma si erge nel centro storico cittadino come fulcro di attività ed iniziative interessanti il Club, la città, le istituzioni e le tante realtà sportive locali sempre più coinvolte in un programma di eventi tematici settimanali. Una crescita costante, mirata a distinguersi, nata dall’amicizia e dalla visione imprenditoriale simile del patron di AC REGGIANA, Mike Piazza e di Luca Quintavalli, AD di Olmedo S.p.A. e che hanno posto davanti alle tante idee e progetti, la sostenibilità dell’impresa e la tutela dei posto di lavoro dei suoi dipendenti.
La finalità evolutiva del regia Store - afferma Luca Quintavalli - deve rappresentare in tutto e per tutto la crescita sinergica del club e dei partner a favore dei tifosi e della città; non abbiamo solo pensato ai prodotti; quelli vengono dopo…. Volevamo prima rendere reale ed emozionante il coinvolgimento di chiunque volesse vivere l’appartenenza al Club anche fuori dallo stadio”. Da questa innovativa impostazione del business che vede la vendita quasi come “l’accessorio”, facile comprendere la struttura aziendale atipica del negozio, derivante dall’esperienza imprenditoriale di Olmedo basa sulla diversificazione: crescita costante e divisione del rischio. Inventario automatico settimanale dei prodotti, analisi statistica delle vendite, spedizioni con logistica distaccata, censimento automatico dei Clienti, marketng e newsletter con portali social, tessere fedeltà: non si tratta di un solo negozio. Esclusivo anche il posizionamento in città, nella centralissima Piazza Prampolini adiacente alle aree dei cortili Vescovili, nel contesto del Duomo della città.
L’arredamento delle aree interne, immerse in così tanta storicità, sono pensate per garantire un contrasto tra elegante e “sportivo” in un connubio classico / moderno eccezionalmente azzeccato, sono disegnate in due distinti contesti: spazio vendita nell’androne centrale ed “hospitality” nella sala adiacente all’ingresso; quest’ultima rappresenta l’eccellenza dello store, immergendo i i visitatori in una esperienza multimediale di vita sportiva del Club, grazie ad una impostazione tematica degli spazi a tema “calcistico”. Pavimento con manto verde sintetico a rievocare lo storico campo dello stadio Mirabello, una struttura spogliatoio con sedute tecniche e sfondo luminoso per le fotografie dei visitatori, sistema di emissione domotico al led privo di zone d’ombra, blindo professionale con emissione “scialitica” per conferenze stampa, banco per la biglietteria ed un sistema multimediale audio video, installato con tecnologia ologrammica di mappatura delle forme, che proietta sulla volta interna dell’androne filmati, partite o loop di sottofondo a tema sportivo. Buona parte dei componenti tecnologici adottati nel contesto dello store, derivano direttamente dall’ambito sanitario dove le tecnologie applicate alla multimedialità ed ai sistemi luminosi rappresentano la massima espressione sul mercato; questa la deformazione professionale trasmessa da Olmedo, leader Europeo per la produzione di ambulanze. Le parole di Quintavalli parlando di questo “connubio” d’esperienza: “Ci piace pensare che buona parte dei i sistemi hi-tech che tanto caratterizzano i locali, derivino direttamente da applicazioni sviluppate per le nostre ambulanze di soccorso; un pezzo di Olmedo dentro lo store e di Reggiana dentro i nostri veicoli”.
La grande visibilità ed il valore etico trasmesso dallo Store, rafforzato da iniziative anche benefiche, ha raccolto il consenso di tanti imprenditori reggiani che supportano costantemente l’attività permettendo la nascita di nuovi esclusivi prodotti made in Reggio Emilia, poi venduti in tutto il mondo. Ne sono un esempio le specialità culinarie del territorio venduta quasi come “souvenir gastronomici”, ribattezzati “peccati di goal”, la linea di balsamo e creme alle erbe “ocean 31”, griffate dalla ditta Solimè, la linea occhiali da sole per AC REGGIANA di Ottica Rivi, i prodotti per animali della linea “dai can dog”, le lampade ed i paralumi “notti granata” assemblati completamente a mano con maglie e cimeli originali del Club e l’artigianato di ceramiche esclusive dipinte a mano dei giocatori.
Il modello d’impresa che racchiude tanti consensi, vuole ora essere replicato dalla proprietà nell’intera provincia, dando il via al progetto “store at home”, comprendete altri 10 punti vendita caratterizzati dalla presenza all’interno di attività simpatizzanti AC REGGIANA, di un “official corner” per l’esposizione e la vendita di prodotti ufficiali di AC REGGIANA lontano dal Centro Storico.
non tutti sono avvezzi ad ordinare on-line ne hanno il tempo di raggiungere il centro storico – ha affermato Quintavalli – pertanto ci sembrava doveroso agevolare l’approccio allo store creando un sistema territoriale organizzato a favore dei tifosi… se il tifoso non va alla Reggiana, la Reggina va al tifoso”.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF