Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
31
ago
2018
PMI e digitalizzazione: Warrant Innovation Lab.
 
$titolo

Per le PMI che vogliano cogliere al meglio i benefici della trasformazione digitale legati al Piano Industria 4.0. la prima criticità sta nell’individuazione del punto di partenza. Non è affatto banale, perché spesso una PMI, non possedendo le competenze interne per predisporre un piano d’intervento ragionato e sostenibile, si fa allettare dalla possibilità di usufruire degli incentivi previsti dal Piano e investe in tecnologie senza un criterio preciso. Definire anticipatamente il perimetro degli interventi è invece fondamentale. Per farlo occorre effettuare una attenta analisi funzionale dell’azienda, degli obiettivi della struttura organizzativa e dei processi. Ciò implica la valutazione e la mappatura di questi, nonché della natura e delle caratteristiche dei flussi di informazioni coinvolti. A seguire, vanno esaminati i dati raccolti, così da identificare le aree di maggior criticità e definire dove e come intervenire con la digitalizzazione e con quali priorità, attraverso l’uso di tecnologie digitali e/o abilitanti di Industria 4.0. Occorre procedere per gradi, dedicando alla fase preparatoria il tempo necessario senza però renderla gravosa: un risultato possibile solo mediante l’adozione di una metodologia collaudata. Senza un approccio meticoloso e oculato, senza una visione a lungo termine e senza un’esperienza specifica, il rischio è di ritrovarsi a dover affrontare un doppio investimento: quello in nuove tecnologie e quello, a posteriori, per cercare di armonizzarle con sistemi esistenti e molto più datati, con un processo che risulterà naturalmente complesso e non sempre risolutivo. Ecco perché Warrant Innnovation Lab – società di Warrant Group (Gruppo Tecnoinvestimenti) adotta sempre un approccio in 4 fasi, denominato Wilink e sperimentato nel tempo: analisi del contesto aziendale, mappatura di processo, definizione di priorità e system integration. Solo così cogliere tutte le opportunità di Industria e Impresa 4.0 non sarà più una sfida complessa.

 

 

 

 

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF