Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
28
set
2017
L’innovazione nel mondo della movimentazione: batterie al litio Kaitek nel mercato industriale
 
$titolo

Si è svolto presso l’azienda Piazzalunga il primo seminario sulle batterie al litio, specifico per il settore industriale, a condurlo è stato Marco Righi, fondatore di Kaitek e Flash Battery.
Piazzalunga opera nell’ambito del material handling, occupandosi di vendita, assistenza e noleggio di carrelli elevatori e macchine per la pulizia.
L’obiettivo di Piazzalunga è sempre stato rivolto ai bisogni dei clienti e oggi con il litio si possono esaudire richieste che prima non si potevano soddisfare.
“Abbiamo iniziato nel 2015 la sperimentazione con le batterie al litio, inizialmente con un partner non sufficientemente strutturato per rispondere alle esigenze del mercato mentre in Kaitek abbiamo trovato una grande esperienza sulle batterie al litio nel settore industriale abbinata ad una grande professionalità. Questo è una delle ragioni per cui abbiamo chiamato Marco Righi come relatore a questo evento”- ha dichiarato Luana Piazzalunga.
Durante il seminario sono stati analizzati i problemi correlati all’utilizzo delle batterie al piombo tradizionali, fonte di insoddisfazione per molti utilizzatori, ad esempio per i lunghi tempi di ricarica (8-10 ore per la ricarica completa) e l’impossibilità di usare cariche parziali.
Le batterie tradizionali al piombo inoltre non permettono l’impiego su più turni, se non a scapito della vita di batteria, limitando l’efficienza della produzione industriale.
Un altro punto critico sono gli alti costi di manutenzione.
Nell’intera vita di una batteria al piombo si possono avere costi di manutenzione che superano addirittura il costo stesso della batteria: rabbocco dell’acqua, pulizia da acido e ossido, impianti di demineralizzazione dell’acqua e di aspirazione in zona di ricarica, spazio necessario per la zona di ricarica.
Spesso tutti questi costi non vengono considerati e si crede che la tecnologia al piombo sia più economica.
In realtà se si considerano tutti questi fattori, il litio risulta economicamente vantaggioso, oltre a portare enormi benefici sulle performance e sull’efficienza produttiva degli impianti.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF