Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Notizie dalle imprese

 
A A A
 
tower-model:MA1-41
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Notizie dalle imprese
03
giu
2019
I bimbi delle scuole Borghi e De Amicis a lezione d’impresa alla 76 Industrial Graphics Evolution.
 
$titolo

I bambini delle scuole materna Borghi e dell’elementare De Amicis di Reggio Emilia si sono recati nei giorni scorsi presso la sede dell’impresa 76 Industrial Graphics Evolution a Montecchio (RE), vistando le diverse aree dello stabilimento.
L’iniziativa si inserisce in un progetto pedagogico volto a raccontare la città come elemento rappresentativo della comunità e delle attività ad esse connesse.
Attraverso la stampa di fogli coi loro nomi con colori mescolati, hanno appreso come l’utilizzo di diverse tinte e sfumature possa suscitare innumerevoli emozioni. – spiega Elisa Mammi, responsabile commerciale e marketing di 76 Industrial Graphics Evolution - Visitando il reparto dedicato alla tecnologia Kromex, hanno ricordato i loghi delle automobili dei loro genitori. Successivamente, hanno imparato il significato di “azienda”, presentata come “spazio di persone, stanze e macchine”, e hanno capito l’importanza di unire le competenze personali per raggiungere un risultato di gruppo. In questo senso, la sala riunioni è stata presentata come “stanza delle idee” adibita alla comunicazione, con l’obiettivo di supportare una propria idea tramite il confronto con altri cervelli. Inoltre, la serigrafia è stata descritta come uno strumento che permette di realizzare le immagini della mente. Sono stati momenti fortemente educative sia per i nostri piccoli amici che iniziano a comprendere il senso di comunità, condivisione e collaborazione, sia per tutto il nostro team che si è confrontato con il punto di vista unico ed estroso dei bambini”.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF