Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

News

 
A A A
 
News - Ufficio Studi
PAGINA 1 DI 23 | [PREV] [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [NEXT]


Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Indagine rapida del Centro Studi Confindustria: calo della produzione industriale italiana dello 0,5% in febbraio.
04
mar
2019
 
Avviene dopo un rimbalzo dello 0,8% rilevato in gennaio, a seguito della forte caduta di fine 2018. La dinamica nel primo bimestre è spiegata dalla sostanziale tenuta della domanda estera, a fronte di quella interna che risulta ancora debole. Non ci sono segnali di inversione di tendenza nei mesi primaverili.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Italia: soffre l’industria, tengono finora i consumi. Pesa l’Eurozona debole, rischi da una frenata USA.
27
feb
2019
 
Per l’Italia un anno difficile: export debole, investimenti attesi in calo, soffre l’industria. Tengono finora i consumi, ma con un futuro incerto. Dai mercati rischi sul credito. Il commercio globale è in calo: Cina in rallentamento e pesa l’Eurozona debole, con la manifattura in flessione e la BCE che tiene i tassi a zero. Rischi di una frenata USA.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Prospettive deboli per l’Italia nel 2019, tra calo di fine 2018, alta incertezza e Eurozona rallentata.
01
feb
2019
 
L’Italia perde colpi ipotecando il 2019. I dati negativi in Italia nella seconda metà del 2018, aritmeticamente, contano molto nel calcolare la crescita annua del PIL nel 2019: il “trascinamento” è -0,2%.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
L'accordo iraniano può sopravvivere alle sanzioni americane? Le possibili implicazioni per l'Italia
14
dic
2018
 
Nota del Centro Studi Confindustria. L'Italia è tra gli 8 paesi temporaneamente esclusi dall'embargo petrolifero iraniano, ma da maggio 2019 il nostro Paese non potrebbe più importare petrolio dall'Iran. Oltre il 12% del petrolio che arriva nel nostro Paese proviene dall'Iran che, a sua volta, rappresenta il 3,8% dell'export italiano nel mondo.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
In Italia debole la domanda interna, non tiene il traino estero; rallenta l’Eurozona, ancora forte la crescita USA.
12
dic
2018
 
La gran parte degli indicatori congiunturali concordano su un PIL italiano debole nel 4°trimestre (dopo il -0,1% nel 3°). La fiducia delle famiglie sostanzialmente tiene, sui livelli di fine 2017, ma la domanda interna resta debole. Dopo la flessione sia dei consumi sia degli investimenti nel 3°trimestre, si conferma l’attesa di una dinamica fiacca anche nel 4°. L’occupazione è ferma.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Centro Studi Confindustria - Congiuntura Flash novembre 2018
20
nov
2018
 
Italia debole anche nel 4° trimestre: piatto il canale estero, cresce poco la domanda interna e mercati finanziari restano in attesa. Frenata degli scambi mondiali: l’Eurozona corre meno e QE al capolinea, la crescita americana è sostenuta ma frena la Cina e il petrolio è in altalena. Il focus del mese - Manovra: quali misure per le imprese?
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Indagine rapida del Centro Studi Confindustria sulla produzione industriale: -0,3% su settembre, ristagna nel terzo trimestre.
31
ott
2018
 
L'andamento è dovuto al peggioramento di entrambe le componenti della domanda. La diminuzione della fiducia degli imprenditori manifatturieri negli ultimi mesi è coerente con il proseguimento di una dinamica dell’attività fiacca nel resto dell’anno.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Imprese e politica insieme per l’industria italiana 4.0.
24
set
2018
 
L’analisi condotta dal CSC a partire dai dati Istat sulle ICT mostra come all’inizio dello scorso anno fossero poche le imprese manifatturiere in Italia attrezzate ad affrontare la sfida rappresentata da Industria 4.0. Solo il 4% di quelle con più di 10 addetti (2.700 circa), nel 2017 poteva definirsi già come “Innovatore 4.0 ad alto potenziale”.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Indagine rapida sulla produzione industriale: buon avvio di terzo trimestre.
01
ago
2018
 
Dati del Centro Studi Confindustria: +0,3% la produzione in luglio, +0,7% l’acquisito nei mesi estivi.
 
Tipo contenuto: tower-model:MA1-31
Centro Studi Confindustria:
25
lug
2018
 
Italia lenta nel 2° trimestre: il traino dall’estero è in pausa, la domanda interna fiacca e i mercati finanziari in attesa. Espansione internazionale più incerta: Eurozona in crescita moderata, spinta ancora un po’ dalla BCE, stabile l’espansione USA, avanzano alcuni emergenti, si ferma il petrolio.
 
PAGINA 1 DI 23 | [PREV] [1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [NEXT]