Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

News

 
 
A A A
 
tower-model:MA1-31
CONTROLLI
false
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
News
12
giu
2018
“OFFICINA 4.0: digitalizzazione e nuovi trend della mobilità, il futuro dell’autoriparatore”.
 
$titolo

Tutto è pronto per Autopromotec Conference - Stati Generali 2018, l'iniziativa che dal 13 al 14 giugno accenderà i riflettori sul futuro dell'aftermarket automobilistico.
All'Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO), il più grande e moderno complesso per eventi al coperto in Italia, autorevoli esperti del settore, provenienti da tutto il mondo, si susseguiranno in una serie di tavole rotonde utili a raccogliere spunti e informazioni, conoscere prodotti e soluzioni, in un ambiente di confronto e networking.

I temi del convegno
A tenere banco nei dibattiti saranno quattro macro argomenti che stanno rivoluzionando il settore della mobilità: digitalizzazione e connettività; elettrificazione; guida autonoma e shared mobility, in cui elemento centrale è il ruolo dell’uomo, fattore chiave del cambiamento, che non subisce le innovazioni tecnologiche ma ne è l’artefice.
L’autoriparatore che opererà nei prossimi anni sarà infatti un tecnico in grado di interpretare le informazioni che arrivano dall’auto, dalle banche dati, dalle attrezzature. Sarà formato ed informato per potere stare al passo con le esigenze tecniche e di sicurezza che le nuove tecnologie impongono. Una sfida che affascina per il futuro delle aziende italiane e nel mondo.
Durante il convegno, inoltre, sarà attiva l’Area Innovazione, che ospiterà 20 realtà tra laboratori di ricerca, spin-off universitari e start up, selezionati in collaborazione con Aster, società per l’innovazione e il trasferimento tecnologico della Regione Emilia-Romagna. In vetrina la manifattura additiva, dispositivi e applicazioni per l’auto connessa, lo stato della ricerca nei campi della meccanica avanzata e dei materiali, brevetti per la mobilità elettrica in cerca di partner industriali.

Elettrico e ibrido: il mercato del futuro
Nel 2017 sono stati venduti nel mondo 1,3 milioni di veicoli elettrici (tra ibridi plug-in e completamente elettrici). Una cifra che rappresenta l’1% del mercato totale, ma che ha avuto una vera e propria spinta (+58%) rispetto al 2016. Secondo EV-Volumes, società d’analisi svedese, proseguendo all’attuale tasso di crescita, nel 2030 otto nuove auto su dieci saranno elettriche.
Secondo i dati UNRAE in Italia, sul fronte delle alimentazioni per il mese di maggio 2018, si è visto un forte calo delle immatricolazioni diesel che segnano un -10,1%, con una quota che scende di oltre 4 punti, fermandosi al 51,7% del mercato. Nel cumulato la flessione è del 4,2%, attestandosi su una rappresentatività del 54,1%. L’altra motorizzazione in calo è il Gpl (-3,5% nel mese e -3,7% in gennaio-maggio), che mantiene stabile la sua quota. In crescita la benzina (+3,1%), che sale al 35,2% in maggio, aumentano le ibride del 12,3% (al 3,9% di quota), raddoppiano i volumi le vetture a metano (2,8% del totale) e crescono di quasi il 300% le vetture elettriche: 594 unità rappresentano un risultato mai raggiunto fino ad ora, e seppur ancor considerato un mercato di nicchia, il trend conferma l’arrivo della rivoluzione silenziosa anche in Italia.

E nella provincia di Reggio Emilia? Anche la provincia emiliana, secondo le elaborazioni UNRAE, si allinea alle tendenze del mercato italiano: notiamo infatti che nei primi 5 mesi del 2018, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, abbiamo un incremento dei veicoli ibridi (27,3%). Inferiore invece l’incremento delle elettriche (+16,7%), ma si tratta comunque di numeri molto piccoli su cui è prematuro trarre conclusioni. Il diesel perde terreno (-7%), mentre una forte tendenza all’aumento è per gli autoveicoli a metano (+56,7%). Le immatricolazioni a benzina si attestano invece ad un +14,5%.

Il programma del convegno
Dopo i saluti introduttivi da parte di Mauro Severi, Presidente AICA e Renzo Servadei, Amministratore Delegato Autopromotec, interverranno, nella giornata inaugurale del 13 giugno, le istituzioni del territorio, con Palma Costi, Assessore alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post-sisma della Regione Emilia Romagna e Irene Priolo, Assessore alle politiche per la mobilità del Comune di Bologna. Il programma completo, con l’elenco di tutti i 37 relatori presenti e relativi interventi, è disponibile in allegato al presente comunicato.

 
ALLEGATI
DOWNLOAD VERSIONE .PDF