Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Pubblicazioni

 
A A A
 
tower-model:MA1-42
CONTROLLI
false
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Pubblicazioni
11
set
2012
Il Palazzo dell'Industria
 
$titolo

È trascorso oltre mezzo secolo da quel 1950 che vide il trasferimento della Sede degli Industriali reggiani in via Toschi presso il palazzo Cassoli-Tirelli. Da tempo questa nostra presenza è diventata un elemento fortemente evocativo. Non a caso per indicare l’Associazione degli Imprenditori reggiani ci si limita spesso a citare il nome della strada che la ospita. Si tratta di una privilegio riconosciuto solo a quelle “Istituzioni” capaci, attraverso la loro autorevolezza, di intrecciare indissolubilmente la propria identità al luogo che le ospita.

Nasce da questo intenso legame la volontà di confermare la presenza di Industriali Reggio Emilia nel centro cittadino attraverso l’ampliamento e il rinnovamento della propria Sede storica.Una scelta fondata su due considerazioni che vale la pena richiamare. La prima, è contribuire a quel “rinascimento” del Capoluogo fondato su importanti opere di restauro e riqualificazione. La seconda, è data dalla volontà di realizzare attraverso la rinnovata Sede un vero e proprio progetto associativo. Un’idea basata sull’obiettivo di sviluppare una maggior capacità di rappresentanza e dunque di relazione tra l’imprenditoria, gli attori locali e la comunità.

Il risultato non è solo una Sede più bella, ma un luogo ancor più presente nella vita di una città che va definendo le scelte sul proprio futuro. Si tratta, infine, di un deliberato atto d’amore verso un’imprenditoria che ha dato al territorio sviluppo, occupazione e benessere e che sente “via Toschi” come la propria Casa.

 
ALLEGATI
DOWNLOAD VERSIONE .PDF