Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Approfondimenti

 
A A A
 
tower-model:MA1-57
CONTROLLI
false
false
true
false
true
false
false
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Approfondimenti
Fondimpresa
 

I Fondi interprofessionali

Ogni impresa è tenuta a versare all’Inps un contributo del­lo 0,30% sulle retribuzioni, da destinare alla formazione. Può però scegliere di lasciare queste risorse presso l’Inps o di girarle ai Fondi interprofessionali, con una sempli­ce adesione attraverso la "Denuncia Aziendale" del flusso UNIEMENS.

Nel primo caso, questi soldi vengono gestiti dal sistema pubblico. Nel secondo, vengono gestiti da associazioni di imprese e di lavoratori (i Fondi) che, come tali, hanno una percezione im­mediata delle loro necessità in ambito for­mativo. In sostanza, aderendo ad un Fondo l’azienda ha voce in capitolo su come ven­gono spese le risorse, altrimenti non ce l’ha. Quindi, nel primo caso paga ma non è detto che riesca a beneficiare della formazione che viene finanziata con risorse che sono anche sue. Nell’altro, fa parte di un sistema attento ai suoi bisogni e prende parte al gioco. Senza pagare nulla di più, perché il versamento dello 0,30% va fatto comunque e l’adesione al Fondo è gratuita.

Ma il sistema creato da Fondimpresa presenta vantaggi ancora più rilevanti. Fondimpresa ha fatto un ulteriore passo, perché con il Conto Formazione restituisce ad ogni impresa la gestione diretta del 70% delle somme versate all’Inps (con possibilità di aumentare all'80%). Solo l’azienda può disporne e, in accordo con i sindacati, scegliere di spendere quanto ha accantonato nei modi e nei tempi più adatti ai suoi piani di sviluppo, all’orga­nizzazione del personale. Una vera e pro­pria formazione su misura per ogni singola impresa. Quindi l’azienda che sceglie Fon­dimpresa non solo non ha costi ulteriori ma recupera le risorse che ha versato e può de­cidere direttamente come investirle.

 

Il Conto Formazione

Fondimpresa accantona nel conto individuale di ciascuna azienda aderente, denominato Conto Formazione, una quota fino all'80% del contributo obbligatorio dello 0,30% sulle retribuzioni dei propri dipendenti versato al Fondo tramite l'INPS.

Le risorse finanziarie che affluiscono nel Conto Formazione sono a completa disposizione dell'azienda titolare, che può utilizzarle per fare formazione ai propri dipendenti nei tempi e con le modalità che ritiene più opportuni, sulla base di Piani formativi aziendali o interaziendali condivisi con i sindacati.

Per ricevere da Fondimpresa i codici per l'accesso al servizio informatico che consente la presentazione e la gestione di un Piano formativo da finanziare con l'importo accantonato sul proprio Conto Formazione, l'azienda deve registrarsi all'indirizzo http://pf.fondimpresa.it.

Le risorse del Conto Formazione possono finanziare fino ai due terzi della spesa complessiva di ciascun Piano formativo, mentre il restante terzo resta a carico dell'impresa titolare e può essere coperto con la spesa sostenuta per i propri dipendenti in relazione alle ore di partecipazione alle attività di formazione.

Le risorse trasferite dall'Inps a Fondimpresa nel corso di un anno e rese disponibili sul Conto Formazione devono essere utilizzate dall’azienda entro i successivi due anni. Le risorse annuali del Conto Formazione non utilizzate, in tutto o in parte, entro tale termine vengono destinate ad attività formative promosse direttamente dal Fondo attraverso i noti Avvisi pubblici (c.d. Conto di Sistema), rivolti alla generalità delle aziende aderenti.

 

Piani formativi aziendali e voucher formativi

Il Piano formativo aziendale finanziato con il Conto Formazione consiste in un progetto che contiene le motivazioni, gli obiettivi e l'articolazione delle azioni che l'impresa intende svolgere per soddisfare i fabbisogni di adeguamento o sviluppo delle competenze e delle professionalità dei propri lavoratori, con esclusione dei dirigenti, in tutte le principali aree di attività aziendale.

Il Piano formativo può avere una durata massima di 12 mesi dalla data di presentazione, deve esporre il preventivo dei costi da sostenere per la realizzazione delle attività e deve essere condiviso con un accordo sottoscritto dalle rappresentanze sindacali, a livello aziendale, territoriale o di categoria.

Più imprese aggregate possono partecipare ad un Piano formativo di carattere interaziendale, individuando tra loro un'impresa capofila alla quale conferiscono un mandato alla gestione.

Le aziende possono utilizzare le risorse del Conto Formazione anche per finanziare voucher individuali. Il voucher formativo si sostanzia in un contributo al costo sostenuto per la formazione di un lavoratore di una azienda aderente.

 

La presentazione del Piano

L'attivazione e la presentazione di un Piano formativo avvengono utilizzando l'applicazione informatica dall'area riservata di Fondimpresa, una volta effettuata la registrazione dell'azienda interessata.

Dopo avere compilato on line le voci previste per la descrizione del Piano e delle azioni formative, e aver acquisito il relativo accordo con le organizzazioni sindacali, l'azienda può inviare il Piano a Fondimpresa direttamente tramite il sistema informatico.

 

Istruttoria e valutazione dei piani

L'istruttoria del Piano formativo presentato consiste nella verifica della sua conformità ai criteri previsti nella "Guida alla gestione e rendicontazione dei Piani Formativi Aziendali - Conto Formazione" e viene effettuata da Fondimpresa con le proprie Articolazioni Territoriali (Organismi Bilaterali Regionali) entro 30 giorni dalla loro trasmissione tramite il sistema informatico.

In caso di esito positivo della verifica, anche in ordine ai requisiti di adesione ed alla regolarità contributiva dell'impresa, Fondimpresa comunica all'azienda interessata l'autorizzazione a dare corso alle attività.

 

Il Conto di Sistema

Il Conto di Sistema è un conto collettivo creato con l'obiettivo di favorire lo sviluppo di Piani formativi di ampio respiro, che coinvolgono e aggregano le imprese aderenti su tematiche e/o azioni formative di interesse comune, in ambito territoriale o settoriale, sostenendo in particolare le aziende di minori dimensioni.

Per garantire la massima informazione e pari opportunità di accesso a tutte le aziende aderenti, Fondimpresa mette a disposizione le risorse del Conto di Sistema con avvisi pubblici.

 

Come aderire

Per aderire a Fondimpresa basta scegliere nella "DenunciaAziendale" del flusso UNIEMENS aggregato, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Adesione" selezionando il codice FIMA e inserendo il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai). In questo modo, si indica la propria volontà di affidare a Fondimpresa il proprio contributo INPS dello 0,30%. L'effetto dell'adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice FIMA.

 

Per chi proviene da un altro Fondo

Le aziende aderenti ad altri Fondi e interessate a passare a Fondimpresa dovranno comunicare la revoca dal precedente Fondo scegliendo nella "DenunciaAziendale" del flusso UNIEMENS, all'interno dell'elemento "FondoInterprof", l'opzione "Revoca" inserendo il codice REVO e selezionando, contestualmente nella stessa Denuncia, il codice FIMA. Successivamente l'azienda dovrà inviare apposita richiesta al Fondo di provenienza (e per conoscenza a Fondimpresa) per il trasferimento delle risorse.

Nei casi di mobilità tra Fondi, l'INPS attribuirà a Fondimpresa i versamenti dell'azienda interessata a partire dal periodo di paga (mese di competenza della Denuncia Aziendale) nel quale la mobilità viene indicata. La quota di adesione versata dal datore di lavoro interessato presso il Fondo di provenienza deve essere trasferita al nuovo fondo nella misura del 70% del totale versato, al netto dell'ammontare eventualmente già utilizzato.

 
ALLEGATI
DOWNLOAD VERSIONE .PDF
PER INFORMAZIONI
Area
Ufficio Studi, Education e ICT
Referenti

TEL +39 0522 409775
FAX +39 0522 409795