Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Bilancio Sociale 2010

 
 
A A A
 
tower-model:MA1-50
CONTROLLI
false
true
true
false
true
false
false
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Bilancio Sociale 2010
 

Il Bilancio Sociale di Industriali Reggio Emilia è giunto ormai alla sua quinta edizione. Quello trascorso è un periodo breve e, tuttavia, così intensamente segnato dalla crisi diventata ormai un vero e proprio spartiacque. Ciò che ci attende, infatti, non sarà la continuazione di quello che conoscevamo e facevamo prima della recessione.

Industriali Reggio Emilia ha riconosciuto questa discontinuità. Ha intuito, per tempo, il divario che si è aperto nella società tra la percezione del futuro e la cultura necessaria per interpretarlo e tradurlo in azione. Proprio per questo nel suo agire associativo ha insistito sul rischio che le aziende – così come le forze sociali, le forze politiche e l’intera comunità – possano rimanere ancorate ai miti e ai riti di un passato che non può più ritornare.

La recessione ha riportato l’impresa al centro della considerazione sociale per il suo ruolo di primo attore dello sviluppo. Un dato incontrovertibile eppur condizionato, a sua volta, da una molteplicità di fattori che portano a considerare che mai come in questi anni il destino di ciascuno dipende da quello che molti altri pensano, fanno o non fanno.

A Reggio Emilia il 2011 è iniziato con la solenne apertura dei festeggiamenti per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia celebrata del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Un evento dal grande significato simbolico che ha indicato al Paese la via da intraprendere: assunzione di responsabilità, coraggio e condivisione di obiettivi capaci produrre benessere, crescita civile, concordia e coesione sociale.

Una tensione ideale che è ben presente, sul piano economico, sociale e culturale, nelle tante iniziative che il Bilancio Sociale di Industriali Reggio Emilia presenta alla propria comunità.

 

Stefano Landi
Presidente
Industriali Reggio Emilia

 
ALLEGATI
DOWNLOAD VERSIONE .PDF
PER INFORMAZIONI
Area
Segreteria di Presidenza e Direzione Generale
Referenti

TEL +39 0522 409720
FAX +39 0522 409790