Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Comunicati stampa

 
A A A
 
tower-model:MA1-56
CONTROLLI
true
false
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Comunicati stampa
02
mag
2019
"La rivoluzione digitale in fabbrica: uomini e macchine, insieme"
 
$titolo

Unindustria Reggio Emilia, coerentemente con la propria attenzione alla Grande Trasformazione in atto, avvia con Fondazione Palazzo Magnani una collaborazione per investigare e approfondire il rinnovamento culturale che la rivoluzione digitale impone.

Partendo dai contenuti a cui è dedicata l'edizione 2019 di Fotografia Europea, “LEGAMI. Intimità, relazioni, nuovi mondi”, gli Industriali reggiani e Fondazione Palazzo Magnani, hanno organizzato l'incontro dal titolo:

La rivoluzione digitale in fabbrica: uomini e macchine, insieme.

L’iniziativa è programmata per sabato 4 maggio alle ore 10.30 ai Chiostri di San Pietro, Laboratorio Aperto Urbano.

I contenuti espressivi ed emozionali contenuti nell'opera di Justine Emard offriranno l'opportunità per un approfondimento sul rapporto uomo-macchina, sull'intelligenza artificiale e sul lavoro che cambia.

Dopo la presentazione di Davide Zanichelli, Presidente Fondazione Palazzo Magnani, interverrà Daniele Marini, Docente di Sociologia dei Processi Economici Università di Padova. Successivamente si confronteranno sul tema, moderati da Dario Di Vico, Editorialista e inviato del Corriere della Sera: Stefano Franchi, Direttore Generale Federmeccanica, Enzo Rullani, Docente Economia della Conoscenza Venice International University e Francesco Seghezzi, Direttore Fondazione ADAPT.

Alla conversazione parteciperà anche il Presidente di Unindustria Reggio Emilia Fabio Storchi, che nel presentare l’iniziativaha affermato “Fotografia Europea ha il merito di affrontare questioni monotematiche con argomenti collaterali di grande validità. Oggi viviamo un periodo di transizione, un passaggio d’epoca caratterizzato da innovazioni dirompenti che determinano profonde contraddizioni con lo status quo. Tutto questo è provocato dal disallineamento tra un vecchio che non funziona più e un nuovo che non funziona ancora. La forza che guida questo cambiamento è la rivoluzione digitale, un’energia distruttiva rispetto al passato che tuttavia porta con sé, insieme a numerose minacce, molte opportunità che prefigurano un nuovo umanesimo industriale”.

“Si sta delineando un nuovo ordine fondato sulla collaborazione tra l’uomo e la “macchina” – spiega Storchi – Un possibile percorso di co-evoluzione attraverso cui uomini e macchine possono scegliere di andare avanti cambiando insieme, o cercando le forme migliori di integrazione tra entità che si riconoscono complementari e interdipendenti. Grazie all’intervento dei nostri ospiti desideriamo offrire alla città una riflessione per comprendere meglio questa interazione, perché siamo convinti che il futuro appartenga a imprese capaci di adattarsi a questa grande trasformazione e a comunità aziendali sempre più a “misura d’uomo”.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF