Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Comunicati stampa

 
A A A
 
tower-model:MA1-56
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Comunicati stampa
10
nov
2020
Il consorzio Rete Ideagri protagonista a Eima Digital Preview
 
$titolo

Giovedì 12 novembre alle ore 17 la Rete Ideagri, consorzio italiano costituito nel 2012 da importanti aziende agrotecniche (Arag, Argo Tractors, Cobo, Comer Industries, Fondazione REI, Frandent, Salvarani e Walvoil), presenteranno un innovativo progetto in occasione dell’anteprima digitale di EIMA.
Verrà illustrato Isobus: sistema di comunicazione che collega direttamente trattore-attrezzo senza ulteriori interventi.
La presentazione si terrà nello spazio virtuale Agorà room 2 e vedrà una sessione in diretta di approfondimento su questa tecnologia per operazioni ecologiche, semplici ed economiche in frutteti e vigneti.
Nel collegamento, condotto da Antonio Salvaterra, direttore marketing di Argo Tractors e Alberto Rocchi, director Electronic Division Walvoil e Presidente Club Meccatronica di Unindustria Reggio Emilia, verranno trattati temi della meccanica agricola e testimonianze del settore.
“La raccolta dati e i vantaggi funzionali che Isobus porta nell’ambito delle colture specialistiche, potrebbe presto aiutare frutticoltori e aziende vitivinicole in tutta Italia e non solo - sostiene Antonio Salvaterra - La digitalizzazione dei parametri di lavoro consente di controllare e ridurre il consumo di materie prime, minimizzando l’impatto ambientale delle operazioni meccaniche e offrendo ai costruttori di attrezzature opportunità per politiche di manutenzione programmata e diagnosi preventiva. Con la tecnologia ISOBUS per gli attrezzi più piccoli e monitor universali su trattori specialistici, è possibile misurare e migliorare le lavorazioni e conseguentemente le produzioni”.
“Isobus è una tecnologia elettronica complessa - aggiunge Alberto Rocchi - ma ha uno scopo molto semplice: rendere più facile la vita agli agricoltori e ai costruttori di attrezzi. Con la proposta Ideagri infatti, nata dalla creatività italiana, ma perfettamente compatibile con lo standard Isobus, possiamo offrire i vantaggi della tecnologia a tutti, in tempi rapidi e con costi competitivi. In questo modo anche gli attrezzi senza elettronica possono entrare a pieno titolo nel mondo Isobus, dialogare con i trattori di tutte le marche, favorire la tracciabilità delle lavorazioni e della manutenzione preventiva, lavorando sempre nelle condizioni ottimali di funzionamento con l’obiettivo dichiarato di inquinare meno, e quindi produrre vino, olio e frutta più puliti, più sani, più Isobus Green”.
Registrazione e informazioni: www.ideagri.net

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF