Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Comunicati stampa

 
A A A
 
tower-model:MA1-56
CONTROLLI
true
true
true
true
true
true
true
true
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Comunicati stampa
16
gen
2018
Club Digitale: nel 2018 una piattaforma europea di condivisione e una digital academy per formare profili qualificati
 
$titolo

È ormai consuetudine che il Club_Digitale inauguri l’anno di attività con un incontro, allo Spazio Gerra di Reggio Emilia, per presentare la propria attività e i prodotti ad aziende IT, stakeholders e ad aziende di produzione del territorio.

Così nei giorni scorsi, nella cornice del noto spazio reggiano, la Presidente del Club _Digitale Isabella Bovero ha ufficialmente lanciato due progetti su cui si concentrerà l’attività 2018.

Il primo è un contest per la realizzazione di una piattaforma europea di condivisione per aziende del settore IT: le aziende del Club interessate faranno pervenire le proprie proposte ad una qualificata giuria che si insedierà nei prossimi giorni.

La seconda notizia di spicco è stata la comunicazione che il Club_Digitale realizzerà una Digital Academy, prendendo spunto dalle academy di eccellenza e di livello internazionale, per fronteggiare in modo forte e strutturato la carenza di profili qualificati.

“Rivederci tutti allo Spazio Gerra è un modo informale per proporre diverse attivitàaltamente operative - commenta la Presidente - le aziende parlano, si conoscono, nascono germi per collaborazioni e partnership; cultura e aggiornamento digitale, business, creazione di servizi per le associate. Riparte da qui il 2018 del Club_Digitale, con il sogno, fattosi concreto, di creare una D_academy capace di immettere sul mercato profili e competenze IT di alto livello”. “Vogliamo lavorare tanto anche sulle start up - ha concluso Bovero - invertendo la consuetudine e andando noi stessi a conoscerle nei tanti luoghi di aggregazione che queste realtà frequentano e dove sviluppano tecnologia di prestigio: contaminazione e business si trovano lì”.

Nel corso del pomeriggio è intervenuto anche Massimo Carnevali, ex manager IBM, da anni consulente e docente in materia IT, che ha descritto la mappa delle opportunità e dei luoghi dove far ricerca e sviluppo nelle tecnologie digitali sul territorio reggiano e regionale. Carnevali ha inoltre sottolineato alcuni probabili trend IT con cui tutto il mondo economico e industriale dovrà confrontarsi: fra questi, oltre alla sicurezza informatica, l’immersive experience (realtà aumentata e realtà virtuale), la nuova frontiera del dialogo uomo/robot rappresentata dai chatbot, la gestione della mole di dati, oramai fuori controllo, che ogni azienda si troverà a gestire nell’immediato.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF