Contenuto protetto
Per visualizzare il dettaglio del contenuto è necessario autenticarsi.
Ok
 

Comunicati stampa

 
A A A
 
tower-model:MA1-56
CONTROLLI
true
true
true
false
true
false
true
false
PID = ${pid}
hashIndex = ${hashIndex}
newSeed = ${newSeed}
seed = bflWNfmmJHkARTNh9yVAzfS02Nb9jXmPKYd8i0SyEc0ODQDmQHbF449yes9QMj5BILisd1FEAP42W12pSf17wyLdGjr0GMTyK2sFQ9FhnS9tSVkeCBcviXRjsm9ZPqz7zRdsvCqpyCq5Wp9E72z8Wm7Cbk4FlSxdISzfMp0Tpmrs3lUnyLYNPO8Pcm2SGHJk0RNe8fby
can-view = false
Comunicati stampa
16
feb
2021
Ance Reggio Emilia - Superbonus 110%: «Aumenti record per le materie prime, fino al 30%»
 
$titolo

Ance Reggio Emilia, l’Associazione dei Costruttori Edili aderenti ad Unindustria Reggio Emilia, evidenzia una criticità degli incentivi statali: con l’avvento dei bonus fiscali, il prezzo di calcestruzzo, ferro e materiali edili sono aumentati in modo esponenziale.
Il superbonus del 110% e la riconferma degli incentivi statali (Ecobonus, Sismabonus e Bonus ristrutturazioni) sono misure che hanno creato grandi aspettative ed una mole notevole di richieste di interventi nel settore dell’edilizia e dell’impiantistica e che hanno certamente contribuito a dare una forte scossa a tutto il settore.
“Le nostre imprese di costruzione – afferma il Presidente di Ance Reggio Emilia, Tiziano Pattacini – segnalano aumenti record dei prezzi dei materiali dopo l’approvazione dei provvedimenti governativi relativi ai bonus fiscali. Gli incrementi oscillano da un minimo del 10 per cento ad un massimo del 30 per cento.
Nello specifico, ferro e laterizi dopo essere aumentati del 20%, ri-aumenteranno di un altro 10%; i prodotti termoisolanti (cappotto, pareti in cartongesso accoppiate a isolante, ecc.) sono già oltre il 10% e così pure per i materiali legati all’efficientamento energetico come caldaie, pompe di calore e pannelli fotovoltaici.
Tutto il materiale da cantiere ha registrato una vera e propria impennata“.
Inoltre, questi aumenti mettono in condizioni problematiche le imprese, costrette in molti casi a rivedere i loro preventivi o, peggio, a dover concludere lavori già iniziati con un aumento dei costi a consuntivo che il committente potrebbe non accettare o riconoscere.
La problematica non è solo locale, ma estesa all’intero territorio nazionale: lo rileva Ance che sta ricevendo dalle proprie associazioni territoriali segnalazioni relative ad un caro prezzi mai registrato prima.
Ance a livello nazionale sta predisponendo una segnalazione agli organi istituzionali deputati al controllo, affinché vigilino contro manovre speculative che possono generare problematici squilibri tra il costo iniziale e quello finale della medesima commessa.

 
DOWNLOAD VERSIONE .PDF
PER INFORMAZIONI
Area
ANCE Reggio Emilia
Sezione dei Costruttori Edili ed Affini
Referenti

TEL +39 0522 409775
FAX